Studio osservazionale prospettico volto a valutare la ridotta prevalenza di neuropatia sensoriale periferica in pazienti affetti da neoplasia solida metastatica in trattamento con taxani

Torn (taxane opera reducing neurotoxicity)

di R. Berardi: Università Politecnica delle Marche, Clinica Oncologica, Ospedali Riuniti Ancona

Obiettivi:Lo studio si prefigge di raggiungere i seguenti obiettivi:

Primario:

Dimostrare una prevalenza di neuropatia sensoriale periferica di grado 2-4 del 20% in pazienti in trattamento con schema chemioterapico a base di taxani per neoplasia solida metastatica o localmente avanzata inoperabile ed in terapia integrativa con Opera, utilizzato come da pratica clinica.

Secondari:

  • Valutare l’associazione tra prevalenza di neuropatia sensoriale periferica e caratteristiche del paziente
  • Valutare l’associazione tra prevalenza di NSP e durata del trattamento
  • Valutare la Neuroprotezione (durata della NSP, prevalenza di riduzione del dosaggio e/o del prolungamento dell’intervallo di tempo tra un ciclo e l’altro a causa della NSP, prevalenza di interruzione del trattamento con taxani a causa di NSP)
  • Profilo di sicurezza di Opera
  • Valutare la qualità di vita con il questionario EORTC QLQ-C30

Studio prospettico di fase II sull’efficacia di FortUp® nel trattamento dell’astenia in pazienti affetti da astrocitoma anaplastico e glioblastoma di prima diagnosi

ARTOI

Obiettivo primario:

Stimare la probabilità di riduzione della fatigue entro un mese dal termine della radioterapia + chemioterapia (T3) in pazienti che abbiano assunto Fort-Up e confrontarne la frequenza con dati derivanti da pazienti affetti dalla stessa patologia che non abbiano assunto Fort-Up.

Obiettivi secondari:

  1. Rilevare la presenza di fatigue durante varie fasi del trattamento di radioterapia + chemioterapia (a 15, 30 e 45 giorni dall’inizio della radioterapia) e confrontarne la frequenza con dati derivanti da altri tipi di tumore riportati in letteratura;
  2. Stimare la frequenza di pazienti trattati con Fort-Up e non trattati che risultino fatigue-free a tre (T4) e sei mesi (T5) dal termine della radioterapia + chemioterapia;
  3. Valutare la tollerabilità di Fort-Up;
  4. Valutare la qualità di vita;

A RANDOMISED, DOUBLE-BLIND, PLACEBO-CONTROLLED TRIAL OF OPERA® FOR REDUCING TREATMENT DISCONTINUATION IN RESECTED COLORECTAL CANCER RECEIVING OXALIPLATIN-BASED ADJUVANT CHEMOTHERAPY

A RANDOMISED, DOUBLE-BLIND, PLACEBO-CONTROLLED TRIAL OF OPERA® FOR REDUCING TREATMENT DISCONTINUATION IN RESECTED COLORECTAL CANCER RECEIVING OXALIPLATIN-BASED ADJUVANT CHEMOTHERAPY

di Prof. S. Cascinu – Division of Oncology, University Hospital of Modena

Study Objective(s):

Primary: To evaluate the efficacy of Opera® in preventing oxaliplatin dose reductions, cycles delays and patient withdraw in patients receiving oxaliplatin-containing adjuvant chemotherapy for resected colorectal cancer

Secondary: To evaluate the impact of Opera® on treatment efficacy.

Sottoposto al comitato etico.